4 views
0

Probabilmente avrete già sentito parlare di Sabrent, compagnia che ha saputo imporsi come uno dei maggiori produttori di SSD ad alte prestazioni sul mercato, andando a competete a testa alta con marchi ormai di prestigio nel settore come Samsung e Sandisk. In particolare, la sua linea di SSD interni NVME con interfaccia M.2 è stata tra la più consigliata da accoppiare ai nuovi Ryzen 3000 di AMD, in quanto dotata nativamente di supporto a PCI Express 4.0 ed in grado di raggiungere velocità altissime sia in lettura che in scrittura.

La compagnia con sede a Los Angeles, in California, dopo aver lanciato il primo SSD interno da 8TB, ha ora reso disponibile il primo SSD esterno con il medesimo taglio. Il nuovo Sabrent Rocket XTRM-Q 8TB può essere collegato a qualsiasi porta Thunderbolt 3 o USB, offrendo una velocità pazzesca in lettura su Thunderbolt 3, pari a ben 2700MB/s (2.7GB/s), mentre su USB 3.2 è possibile raggiungere 900MB/s, in ogni caso più che sufficiente per la stragrande maggioranza degli usi abituali.

Il dispositivo è stato commercializzato nei seguenti formati:

  • 500GB – $170
  • 1TB – $220
  • 2TB – $360
  • 4TB – $830
  • 8TB – $1600

Ovviamente, come potete ben vedere, per portarvi a casa il modello dotato di 8TB la cifra da spendere è piuttosto considerevole, ma tutto sommato adeguata alle prestazioni offerte ed alla sua qualità generale, senza considerare che le dimensioni ridotte, e la possibilità di funzionare senza aver bisogno di un’alimentazione esterna, consentono di portarlo con voi ovunque andiate, diventando il compagno perfetto per i vostri viaggi. Il dispositivo è perfetto per coloro che lavorano nel campo del video editing e nella creazione di contenuti in generale, garantendo un’elevata affidabilità.

A quanto pare la battaglia per le migliori prestazioni e la maggiore capacità anche nell’ambito degli SSD esterni continua. Qualche mese fa vi abbiamo parlato dell’interessante Portable SSD T7 Touch di Samsung, dispositivo di archiviazione esterno con supporto allo standard USB 3.2 Gen 2 che offriva anche un alto livello di sicurezza hardware per la protezione dei dati grazie alla crittografia hardware AES a 256 bit ed un sensore di impronte digitali integrato.