1 views
0

Un’analisi approfondita di Star Wars Outlaws da parte di Kotaku ha rivelato nuovi dettagli sull’ambientazione del videogioco sviluppato da Ubisoft e Massive Entertainment.
Secondo il direttore narrativo Navid Khavari, il gameplay di Star Wars Outlaws si basa su tre elementi principali: città “dense” e “vivaci”, ambienti aperti “vasti, misteriosi e stupefacenti” (presumibilmente meno densi) e la nave della protagonista Kay, che i giocatori utilizzeranno per esplorare senza interruzioni l’ambientazione galattica del gioco.

“La prima componente consiste in città dense e affollate, con vivaci cantine dove si possono trovare sindacati criminali e Imperiali corrotti che si mescolano tra loro. In secondo luogo, abbiamo i nostri vasti, misteriosi e straordinari ambienti aperti… sia a piedi che con lo speeder di Kay. Infine, lo spazio, che i giocatori possono esplorare sulla nave di Kay.

Una parte fondamentale della fantasia dei fuorilegge è avere la propria nave, che è essenzialmente la propria casa. I fuorilegge viaggiano continuamente e devono essere sempre in movimento: per Kay non è diverso. Sarete in grado di passare da piedi, allo speeder, alla vostra nave e di saltare facilmente da un pianeta all’altro.”

In precedenza, lo sviluppatore Massive Entertainment ha dichiarato che ogni pianeta di Star Wars Outlaws (che presumibilmente saranno parecchi) sarà grande quanto 2-3 zone di Assassin’s Creed Odyssey.