8 views
0

La famosa piattaforma di distribuzione digitale di videogiochi per PC, Steam, ha annunciato che terminerà il supporto per Windows 7 e Windows 8. A partire dal 1° gennaio 2024, Steam non sarà più operativo su questi sistemi operativi.

Questa decisione era stata precedentemente annunciata e quindi non dovrebbe essere una sorpresa. La motivazione principale di questa scelta è la mancanza di supporto per alcune funzionalità di Google Chrome su Windows 7 e Windows 8, il che impedisce il corretto funzionamento di Steam.

Nonostante la fine del supporto sia imminente, Valve ha assicurato che il cliente di Steam e i giochi presenti nelle librerie degli utenti continueranno a funzionare per un breve periodo dopo il 1° gennaio 2024, anche se non è stato specificato quando verrà interrotta la compatibilità totale con i due sistemi operativi.

Tuttavia, verranno ufficialmente interrotti gli aggiornamenti e il supporto per la sicurezza di tali sistemi operativi, costringendo gli utenti attualmente su Windows 7 e Windows 8 a migrare verso versioni più recenti del sistema operativo di Microsoft.

Anche se solo una piccola percentuale degli utenti di Steam utilizza ancora Windows 7 e Windows 8, stimata da Valve a meno dell’1% secondo le analisi più recenti, è importante considerare questo cambiamento. La transizione potrebbe non essere immediata e rapida, ma col tempo diventerà necessario passare a sistemi operativi più aggiornati per continuare a utilizzare Steam in modo ottimale.

Questo passaggio rappresenta un progresso tecnologico necessario, spronando gli utenti a passare a piattaforme più recenti per garantire un’esperienza di gioco più sicura e ottimizzata. Sebbene possa influenzare solo una piccola parte degli utenti, è comunque un cambiamento significativo per Steam che dimostra la necessità di adattarsi, anche in tempi molto lunghi, ai requisiti tecnologici più recenti.