10 views
0

Epic Games ha dichiarato di aver raccolto circa un miliardo di dollari da investire in qualcosa di realmente ambizioso: un metaverso, una sorta di universo composto da svariati mondi virtuali interconnessi tra di loro; un po’ come nel film di Spielberg, Ready Player One. La nota società, ha quindi specificato che il denaro raccolto dagli investitori, consentirà diverse nuove opportunità che mirano a rivoluzionare l’arte videoludica. Non ci resta che esaminare più da vicino quanto comunicato dal CEO, Tim Sweeney!

In un’intervista per VentureBeat, infatti, Sweeney ha espresso con molto entusiasmo l’idea di Epic Games: creare qualcosa che possa unire le cose del mondo reale al videogioco in sé, un ingrediente chiave ed essenziale per la riuscita del progetto, secondo il CEO. Insomma, una linea che il colosso di Cary sembra intenzionato a seguire con determinazione. D’altronde, i concerti interattivi visti in Fortnite, non potevano altro che essere il preludio di qualcosa di decisamente più grande.

Sweeney ha anche dichiarato: “Sarà un luogo di incontro [il metaverso] per individui e creatori di tutte le dimensioni, compresi i marchi. Ogni azienda ad un certo punto sarà presente. Se sei un produttore di automobili, la presenza del tuo marchio nel metaverso non sarà un mucchio di pubblicità per le tue auto. Sarà un posto in cui potrai effettivamente guidare le auto e provare l’esperienza. Abbiamo l’opportunità di interazioni molto, molto più interessanti“. Per rendere il tutto più naturale, Epic utilizzerà il nuovo software di creazione di volti realistici proprietario? Per chi non lo conoscesse, date uno sguardo a MetaHuman.

Non vediamo l’ora di vedere in azione quanto dichiarato dal CEO di Epic Games, ma non siamo gli unici: strategicamente, Sony ha infatti investito ben 200 milioni di dollari sul progetto, confermando la relationship tra il colosso giapponese e la casa di sviluppo americana.