3 views
0

Di recente Ubisoft sta portando avanti un riassestamento interno nei suoi vari studi in giro per il mondo. Nel frattempo, la compagnia francese sta espandendo i recenti propri titoli con aggiornamenti e DLC relativi ai vari: Assassin’s Creed Valhalla, Watch Dogs Legion e Immortals Fenyx Rising. Oltre a ciò, di recente è stata annunciata la chiusura definitiva dei server di molteplici titoli della società transalpina.

Ubisoft logo

Vi tranquillizziamo subito, nessuno dei server che verranno chiusi prossimamente intaccherà le esperienze dei titoli Ubisoft più recenti. Si tratta infatti di server legati ai giochi PC del passato della compagnia francese. Tra questi ci finiscono nel mezzo alcuni capitoli delle saghe di Rainbow Six e Assassin’s Creed usciti nel corso delle scorse generazioni, come per esempio i capitoli Vegas del franchise di Rainbow Six e l’amatissimo Assassin’s Creed 2.

Il tutto, inoltre, riguarderà solamente le funzionalità legate all’online. Se per esempio un titolo presenta anche tutta una campagna da affrontare offline in giocatore singolo, il titolo in questione sarà ancora giocabile in tutta tranquillità anche dopo che i server saranno chiusi. Tutto ciò che diventerà inaccessibile riguarderà le modalità online, eventuali premi in-game, oggetti riscattati, risultati statistici e la valuta proprietaria di Ubisoft.

Ubisoft

Nello specifico i giochi a cui verranno disattivati i server sono i seguenti:

  • Tom Clancy’s Rainbow Six Vegas
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Vegas 2
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Lockdown
  • Tom Clancy’s Ghost Recon Future Soldier
  • Assassin’s Creed 2
  • Prince of Persia: Forgotten Sands
  • Far Cry 2
  • Anno 1404
  • Might & Magic: Clash of Heroes
  • Splinter Cell Conviction
  • The Settlers 7
  • Might & Magic X: Legacy

Una parte di questi server verranno chiusi da Ubisoft a partire dal prossimo 1 giugno, mentre per quanto riguarda i server dei titoli delle serie Rainbow Six e Ghost Recon verranno spenti più avanti nel corso dell’anno.