2 views
0

Uno degli annunci di maggior rilievo avvenuti durante la conferenza Microsoft all’E3 2019 è sicuramente stato quello dell’acquisizione da parte del colosso americano di Double Fine, con la conseguente entrata della software house tra gli Xbox Game Studios. Per l’occasione è salito sul palco anche il celebre game designer Tim Schafer.

A seguito dell’annuncio la community si è presto spaccata in due gruppi ben distinti: da una parte chi gridava al disastro, sostenendo che ciò avrebbe messo fino alla grande verve creativa dello studio, e dall’altra invece chi esultava gioioso per l’acquisizione. Secondo Tim Schafer ci sarà però da schierarsi principalmente con il secondo gruppo.

Il celebre personaggio ha infatti affermato nel corso di un’intervista: “La cosa migliore dell’acquisizione è che ci permetterà di focalizzarci interamente sullo sviluppo dei videogiochi e non sugli altri aspetti del processo. Io personalmente mi occuperò di Psychonauts 2, mentre Lee Petty si prenderà cura di Rad. Noi possiamo inoltre pensare a tante nuove esperienze e a giochi che ci piacerebbe sviluppare: saremo in grado di perseguire tante strane nuove idee! Sono veramente estasiato da questa situazione”.

Schafer ha inoltre speso delle parole sull’accordo con Microsoft: “Loro si stanno concentrando su un nuovo metodo di acquisire società, un modus operandi che non prevede la fusione della software house acquisita in un’entità unica. Loro non prendono semplicemente degli sviluppatori e li rendono dipendenti Microsoft: vogliono farci mantenere la nostra identità, il nostro spirito ed è proprio questo ciò che ci ha convinto”

Che ne pensate di questa notizia, condividete anche voi le rosee aspettative di Tim Schafer? Secondo voi Double Fine riuscirà a sperimentare con più libertà ora che è entrata a far parte della scuderia di software house di Microsoft? Fateci sapere le vostre personali opinioni a riguardo nei commenti!