5 views
0

La nuova generazione di console, ossia PS5 e Xbox Scarlett, sono oramai sulla bocca di tutti. Uno dei dettagli hardware più importanti e più discusse da Sony e Microsoft è il fatto che sia la PS5 che Xbox Scarlett utilizzeranno unità SSD, che promettono di rendere gli schermi di caricamento in-game solo un brutto ricordo.

Anche gli sviluppatori di giochi sono entusiasti di questa importante feature. Uno di questi sviluppatori è Will Traxler di Traxmaxer Software, sviluppatore del prossimo platform di combattimento Exception, il quale intervistato ai microfoni di GamingBolt ha dichiarato: “Penso che vedremo gli SSD avere l’impatto maggiore su titoli open world che trasmettono costantemente texture e modelli in una scena […] Sono certo che gli sviluppatori escogiteranno alcuni grandiosi nuovi utilizzi per gli SSD una volta che questi diventeranno lo standard su console. Non vedo l’ora di vedere dove ci porterà tutto questo“.

Ai microfoni di GamingBolt hanno voluto dire qualcosa anche Mikael Kasurinen e Brooke Maggs, rispettivamente director e narrative designer di Control in Remedy: “Avere un SSD è fantastico perché risolve un sacco di problemi di streaming dei dati che i giochi possono avere [..] Sono con tutti gli altri, odio quegli ascensori che si muovono piano per consentire al gioco di caricare la nuova parte del mondo, o quegli strani tunnel dentro i quali dobbiamo passare, poter abbandonare tutto questo è un’ottima cosa per tutti” hanno poi continuato: “Naturalmente, amiamo anche l’hardware più potente. Ci consente di essere creativi, costruire grafiche che colpiscono e così via. In particolare per quanto riguarda noi, che come studio ricerchiamo sempre una resa grafica ad alta fedeltà“.

Ricordiamo che l’uscita dell’ultimo lavoro di Traxmaster Software, Exception, è prevista per l’anno prossimo per PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.