views
0

Un leitmotiv che ci sta accompagnando da diversi mesi, ossia da quando hanno cominciato a circolare notizie riguardanti la cosiddetta next gen, è sicuramente quello riguardante l’uso degli SSD sulla futura generazione di console, un fatto che, a quanto pare, ha mandato in visibilio stuoli di sviluppatori. Secondo loro, infatti, tra PS5 e Xbox Scarlett ci sarà decisamente da divertirsi.

L’ultima voce ad unirsi al coro è quella di Renaud Charpentier, game director di Tower Five, la software house dietro l’interessante titolo Lornsword: Winter Chronicle. Charpentier si è infatti detto decisamente fiducioso secondo tale possibilità che, a detta sua, non porterà solo vantaggi per quanto riguarda i tempi di caricamento.

ps5

Ecco le dichiarazioni del game director: “Probabilmente avrete notato che i caricamenti di Lornsword sono decisamente corti, anche sulla generazione corrente di console; noi pensiamo sia veramente importante non interrompere eccessivamente l’esperienza di gioco con pause varie. L’introduzione degli SSD ci aiuterà molto anche con i giochi più pesanti sotto tale aspetto ma ci darà una mano anche per tutto quello che è in tempo reale. Se il sistema di memorizzazione sarà veramente veloce, infatti, potrebbe essere usato come una sorta di RAM secondaria più lenta, dove immagazzinare grandi strutture di dati. Questo potrebbe aprire la strada a simulazioni sempre più complesse e a mondi sempre più ricchi: è un aspetto decisamente interessante su cui lavorare”

Secondo Charpentier quindi l’introduzione SSD su PS5 e Xbox Scarlett porterà grandissimi vantaggi, ad oggi praticamente inimmaginabili su console.

Che ne pensate di questa notizia, siete d’accordo con quanto dichiarato dallo sviluppatore di Lornsword o non siete così fiduciosi su tale aspetto? Secondo voi l’uso di SSD porterà davvero così tanti vantaggi in ambito console? Fateci sapere che ne pensate a riguardo direttamente nei commenti!