4 views
0

Dopo il grande successo di PlayStation 4 nel corso dell’attuale generazione, si potrebbe pensare che Sony abbia la strada spianata verso una nuova vittoria con PS5. Il CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, non dà però affatto per scontato che sia così, anzi, teme che sia proprio l’opposto. In un’intervista rilasciata ai microfoni di Wired, il CEO ha affermato che “i precedenti legati a una nuova vittoria della piattaforma in carica non sono molti. Per questo motivo, il mio obbiettivo principale è evitare l’autocompiacimento.

Ryan non ha affatto torto: è dai tempi di PlayStation e PlayStation 2 che un solo produttore non “vince” una generazione per due volte di fila. Wii ha sconfitto su tutta la linea PS3 e Xbox 360, ma il suo successore, Wii U, ha fallito miseramente. Sony si è ripresa il podio con PS4, ma non si può fare per scontato che accade lo stesso con PS5.

Ryan non ha dato indicazione precise sul metodo che Sony vuole adottare per rimanere saldamente in prima posizione, ma ha comunque commentato il cambiamento in corso con il servizio di game streaming PS Now. Il CEO ha spiegato che Sony ha fatto vari passi falsi nel corso dei cinque anni di attività di PS Now, ma per questo ha imparato molte lezioni. Il problema principale era legato al fatto che il servizio era troppo costoso e non aveva giochi abbastanza interessanti: per questo, la società ha deciso di abbassare il prezzo e introdurre nomi di primo piano, come GTA 5 e God of War.

Tutti ci aspettiamo che PS Now cresca ulteriormente su PS5, anche se Ryan non ha offerte dettagli in merito. Il mondo dello streaming è sempre più rilevante all’interno dell’industria e Google Stadia ne è una prova. Diteci, cosa ne pensate di PS5? Riuscirà a vincere lo scontro con Xbox Scarlett e Nintendo Switch?