2 views
0

Il mondo dello streaming non è ancora centrale nell’ecosistema videoludico ma è sempre più vicino dal diventarlo. Con l’arrivo di Google Stadia in meno di 60 giorni, Sony ha deciso di soffiare nuova vita all’interno del proprio servizio di game streaming, PS Now. Il “come” lo conosciamo tutti, ormai: abbassamento del prezzo e miglioramento del catalogo.

A partire da questi giorni, infatti, ogni mese saranno introdotti per un periodo di tempo limitato nuovi giochi di alto livello, iniziando con Uncharted 4, inFamous Second Son e God of War, tre giochi first party. Essendo di diretta proprietà di Sony, l’inserimento è nel servizio è “semplice” e rappresenta l’unico modo per giocare via streaming tali opere. Ad esse, però, si aggiunge anche GTA 5, titolo di terza parte (Rockstar Games, precisamente).

PlayStation Now
PlayStation Now

Per quanto GTA 5 abbia sulle spalle molti anni, si tratta di un titolo di primo piano: il pubblico non sembra perdere mai interesse verso il gioco, anche grazie a GTA Online, anch’esso compreso all’interno della versione PS Now di GTA 5, per quanto solo in caso di download e quindi solo su PS4 -ricordiamo che PS Now è utilizzabile anche su PC in solo streaming-.

Si tratta di un accordo non da poco per Sony, che è attualmente l’unica a includere GTA 5 all’interno di un servizio in abbonamento. Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, ha commentato la cosa in modo sbrigativo, ma sufficientemente esplicito: “Diciamo solo che si tratta di un ottimo accordo per Rockstar”. Questo non può non farci pensare al fatto che la società giapponese abbia investito molto in questo accordo.

Ciò, inoltre, fa ben sperare per il futuro. Sembra che Sony sia finalmente pronta per combattere nel mondo dello streaming. Per esserne certi, però, dovremo vedere quali saranno i prossimi titoli aggiunti al servizio. Diteci, cosa ne pensate dei servizi di game streaming?