6 views
0

Due produttori di moduli RAM di origine cinese hanno comunicato di aver superato con successo la fase di validazione per i propri moduli DDR5 mainstream. Questo significa che quando le prime schede madre e le prime CPU consumer con supporto al nuovo standard arriveranno sul mercato, le memorie RAM saranno lì, pronte ad aspettarle!

RAM DDR5

Jiahe Jinwei e Netac, questo il nome dei due produttori che hanno affermato di avere già a disposizione dei moduli RAM DDR5 funzionanti per la prossima generazione di schede madre e CPU. Questi OEM non producono chip di memoria ma moduli, ciò significa che essi si appoggiano a produttori di chip di terze parti come Micron.

Proprio i chip DDR5 di Micron sono stati recentemente spediti a moltissime aziende produttrici di moduli ed esse sono attualmente in fase di valutazione del potenziale della tecnologia e in pre-produzione di massa.

Netac, per fare un esempio, ha confermato di aver passato la fase di valutazione dei propri banchi di RAM DDR5 in collaborazione con MSI e Asus, le quali hanno prestato le proprie schede madre per i test. L’azienda ha riferito che non ci sono stati problemi e che il processo è andato perfettamente secondo i piani. I sistemi equipaggiati con memoria DDR5 hanno avviato con successo il sistema operativo.

Lo standard di memoria DDR5 rappresenta un grosso salto in avanti per i PC, enterprise o casalinghi che siano. Le frequenze toccheranno i 4800MHz senza necessità di alcun overclock mentre il voltaggio sarà ridotto per una migliore efficienza.

I moduli prodotti da Jiahe Jinwei e Netac hanno entrambi 32GB di capacità, timing di 40-40-40 e un voltaggio nominale di soli 1,1V.

Questo tipo di tecnologia sarà già presente nelle schede madre di prossima generazione con chipset Intel e con supporto alle CPU dal nome in codice Alder Lake che secondo le voci dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine dell’anno.