0

La situazione tra Huawei e gli Stati Uniti sembra essere ancora lontana da una risoluzione definitiva. L’inserimento del produttore cinese all’interno della Entity List potrebbe causare problemi di commercializzazione dei dispositivi di Huawei sui mercati occidentali. Il colosso di Shenzhen comunque non perde tempo e ha già elaborato piani alternativi nel caso in cui il divieto imposto da Trump dovesse divenire definitivo.

Il grande piano B è HarmonyOS, il sistema operativo proprietario che abbiamo visto in azione a IFA 2019 a bordo della Honor Vision Pro. Il primo smartphone basato sul nuovo OS potrebbe essere il futuro Huawei P40. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, infatti, il CEO Richard Yu ha dichiarato che nonostante l’augurio di poter continuare a utilizzare Android “il primo modello di smartphone potrebbe uscire già la prossima primavera” (periodo in cui generalmente la società cinese annuncia la nuova serie P).

Non è la prima volta che Yu sostiene che, nonostante HarmonyOS sia stato concepito per muovere dispositivi diversi dagli smartphone, qualora fosse necessario, il passaggio da Android a HarmonyOS potrebbe avvenire in pochissimo tempo. Inoltre, il CEO ha confermato che la prossima generazione di Mate 30 – che sarà presentata il 19 settembre – verrà commercializzata immediatamente solo in Cina. Il debutto sui mercati occidentali subirà inevitabilmente dei ritardi a causa della mancanza di servizi e app di Google.

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha concesso un’ulteriore proroga a Huawei che permette a quest’ultima di continuare ad avere rapporti con le aziende statunitensi. Questa concessione però si applica solo a vecchi contratti, motivo per cui Google non può vendere i propri servizi per i nuovi prodotti Huawei senza ottenere una licenza da parte del Dipartimento a cui la società californiana deve far richiesta.

Insomma, la situazione resta complessa. E se da un lato, bisognerà probabilmente attendere per vedere la prossima generazione di Mate 30 nel nostro Paese; dall’altro, potremmo vedere HarmonyOS sulla gamma Huawei P40.