2 views
0

Phison è stata la prima, ma tutti i produttori di controller per SSD stanno realizzando soluzioni con supporto al PCI Express 4.0, attualmente sfruttabile solo su piattaforme AMD X570.

Silicon Motion, anche detta SMI, ha mostrato nel corso del Flash Memory Summit due nuovi controller PCI Express 4.0 per il mercato degli SSD consumer che saranno disponibili sugli SSD dal prossimo anno: SM2264 e SM2267.

Malgrado il numero faccia pensare che il secondo sia migliore del primo, in realtà è il contrario. È infatti un controller con architettura quad-channel, che a differenza del controller E19T della concorrente Phison, fa uso della DRAM.

La soluzione di SMI, in questo modo, dovrebbe garantire prestazioni in lettura e scrittura sequenziale rispettivamente di 4 e 3 GB/s, mentre le prestazioni casuali dovrebbero raggiungere 400.000 IOPS. Il controller può essere abbinato a memoria NAND a 9x layer di tipo TLC e QLC.

SM2264, invece, è un progetto a otto canali e dovrebbe garantire 6,5 GB/s in lettura sequenziale e 3,9 GB/s in scrittura sequenziale. Si parla invece di 700.000 IOPS per quanto concerne le prestazioni casuali.

Valori leggermente inferiori a quelli del controller E18 di Phison, e non sembra nemmeno che il controller di SMI sarà conforme a NVMe 1.4. Come SM2267, anche SM2264 supporta le ultime NAND e dovrebbe debuttare all’inizio del prossimo anno con supporto a capacità fino a 16 TB, il doppio del “fratello minore”.