5 views
0

Come ben saprete una delle principali peculiarità dei giochi per PC è molto spesso la loro grande versatilità, non solo sul piano tecnico, ma soprattutto su quello creativo. I numerosi e talentuosi appassionati presenti sulla piattaforma si ritrovano infatti spesso e volentieri a ricreare tutta una serie di mod che stravolgono sensibilmente l’esperienza di un titolo su diversi piani. Perfetto esempio della straripante potenza di questo strumento è la recente mod dell’apprezzato Resident Evil 2 che ci permette di vivere l’intera avventura di Capcom nei panni di Ellie di The Last of Us.

Un lavoro talmente certosino e ben riuscito, di cui potete trovare qualche istantanea nel tweet qui sotto, da riuscire ad attirare l’attenzione, oltre che soprattutto numerosi complimenti, nientepopodimeno che di Neil Druckmann, game director di Naughty Dog, la software house dietro lo stesso The Last of Us.

Volendo scendere più nei dettagli della mod in questione essa si limita sulla carta a modificare un costume di Claire ma, a differenza di operazioni analoghe, comprende anche un supporto per le animazioni e le mimiche facciali non indifferente e degno di nota, che concorre ad aumentare la riuscita di tale operazione.

Mod o meno il titolo di Capcom resta comunque un vero e proprio capolavoro, il prototipo del remake perfetto. “Resident Evil 2 è la migliore operazione nostalgia e il più azzeccato rilancio di un franchise che stava iniziando a ristagnare prima dello sperimentale settimo capitolo. Dimostrando di aver compreso la sua dualità, fatta dell’eco che parla ai giocatori degli anni ’90 e di quella più moderna dall’animo action, Capcom dà nuova vita a Raccoon City.