3 views
0

Giunti in questo periodo dell’anno siamo soliti concentrarci verso i primissimi rumor riguardanti il prossimo capitolo di COD. Grazie all’insider Tom Henderson, da sempre molto vicino alla saga Activision, abbiamo già qualche informazione su Call of Duty 2021. Di recente, però, una cattiva notizia ha fatto il giro del web, andando a far preoccupare i tantissimi appassionati della serie sparatutto.

Call of Duty WWII

Quel che sappiamo ad oggi di Call of Duty 2021 è che potrebbe tornare nella seconda guerra mondiale, riprendendo il discorso interrotto col capitolo WWII. A tornare a darci qualche nuovo scoop sul prossimo COD è stato nuovamente Tom Henderson, il quale, tramite un suo nuovo tweet ha provato a spiegare meglio quanto aveva detto qualche giorno fa. Il nuovo capitolo della saga, infatti, sembra che non se la stia passando bene a causa di un processo di sviluppo tutt’altro che positivo.

I grossi problemi, secondo l’insider, sarebbero da attribuire alle versioni dedicate alle console della scorsa generazione, che starebbero limitando le potenzialità che stavano alla base originale del progetto. “Call of Duty WW2 Vanguard sarà parecchio limitato a causa delle console di scorsa generazione, e per quanto ne sappia è stato pensato un rilascio cross-gen sia per questo nuovo gioco che per il prossimo titolo sviluppato da Infinity Ward”, ha dichiarato Henderson su Twitter.

Se le cose stanno davvero come dice l’insider passeranno anni prima di vedere un nuovo COD davvero pienamente next-gen. Al momento, però, su Call of Duty 2021 e il prossimo COD sviluppato da Infinity Ward non sappiamo nulla di ufficiale, e speriamo vivamente che nel momento in cui verranno presentati sapranno mostrarsi al pieno delle loro possibilità.