15 views
0

Il team di sviluppatori di Respawn Entertainment stanno prendendo la questione cheating in Apex Legends molto seriamente. Come annunciato pochi giorni fa dal community manager della casa californiana: “Come abbiamo detto in precedenza, la guerra contro i cheater sarà continuativa e rimane per noi una grande priorità“.

Durante una sua trasmissione, il giocatore Otto “ottr” Bostrom si è reso protagonista assoluto di una giocata davvero niente male, la quale ha insospettito molti giocatori di Apex Legends che lo stavano guardando. È praticamente riuscito con un salto ad eliminare due nemici in simultanea con un secondo colpo esploso con estrema precisione e con un relativo scatto insolito dell’arma verso l’alto.

Lo streamer stesso, una volta avvenuta tale kill, ha annunciato: “Ragazzi, non create una clip“, dando quindi l’impressione che stesse nascondendo davvero qualcosa. La clip è stata comunque fatta e, come sarebbe stato solito aspettarci, è arrivata all’attenzione di un mod di Respawn Entertainment, che ha provveduto a bannare lo streamer manualmente.

In verità, ottr non ha utilizzato alcun tipo di cheat. L’uccisione è stata completamente regolare e il colpo è stato “uno di quei colpi che capitano una volta su un milione” come egli stesso ha affermato. Il colpo incriminato è stato scaturito da un comportamento dell’arma – lo scatto improvviso verso l’alto di cui abbiamo parlato sopra – che avviene normalmente del gioco. Lo streamer è tornato quindi in quel medesimo punto e con la stessa arma, si è registrato mostrando che il comportamento avvenuto è scaturito dall’arma stessa.

Apex Legends

Sottoponendo poi il materiale a Respawn Entertainment, è riuscito a farsi reintegrare nel gioco revocando il ban e facendo ammettere a Respawn l’errore, scusandosi con lo streamer.

Insomma, tutto è bene ciò che finisce bene