14 views
0

Steam Deck è senza dubbio tra i più grandi protagonisti delle novità delle ultime settimane, con un reveal a sorpresa da parte di Valve e migliaia di preordini in poche ore. Non c’è dubbio che la piattaforma ibrida sia riuscita a interessare buona parte dei giocatori, con un’ideologia alla sua base che vuole far contenti sia gli utenti PC che quelli console. Nelle ultime ore Valve sta mostrando Steam Deck a molte testate giornalistiche americane, che stanno ponendo molte domande riguardo l’hardware, portando alla luce interessanti dettagli.

Steam Deck

Sean Hollister di The Verge rivela che un portavoce della compagnia gli ha spiegato che il processore e la scheda grafica di Steam Deck, realizzata da AMD, potrebbero essere la base per un futuro visore VR completamente stand-alone. Mentre altri dispositivi simili, come Valve Index stesso, per funzionare hanno bisogno di un’unità secondaria, qual è il PC, l’hardware di Steam Deck potrebbe permettere la creazione di visori completamente portatili.

Greg Coomer di Valve specifica: “non siamo pronti per dire nulla a riguardo, ma girerà bene in quell’ambito, con un buon TDP… è molto importante per noi e per i nostri piani futuri”. L’acronimo “TDP” sta per “Thermal Design Power” e fa quindi riferimento al modo in cui un prodotto dissipa il calore, fattore essenziale per gestire correttamente i consumi di un dispositivo che richiederebbe così tanta potenza.

steam deck

In passato, Valve aveva già specificato che Steam Deck ha tutte le connessioni necessarie per un visore VR, ma naturalmente le sue attuali performance non sono ottimizzate per quell’utilizzo in particolare. Tuttavia, quanto affermato da Coomer rivela che Valve sta studiando attentamente ciò che Deck può e non può fare, cercando di migliorare quanto possibile il suo hardware in modo da renderla una piattaforma ibrida d’eccellenza. Ricordiamo che Steam Deck sarà rilasciato verso la fine dell’anno.