1 views
0

Il franchise di Star Wars, per quanto riguarda i videogiochi, non è più in mano in esclusiva ad Electronic Arts. Il publisher e sviluppatore californiano infatti non possiede più i diritti di sfruttamento in solitaria della licenza e questo significa che altri studi possono prendersi la briga di sviluppare titoli su licenza. Sappiamo già per certo che Ubisoft è al lavoro su un nuovo gioco di Guerre Stellari ma nel prossimo futuro uno studio di sviluppo molto conosciuto potrebbe affacciarsi all’IP creata da George Lucas e ora nelle mani di Disney.

Star Wars Knights of the Old Republic

L’informazione proviene dal prolifico insider Tom Henderson, che nel corso dell’ultimo anno ha già anticipato diversi annunci in maniera corretta. Nessun commento da parte di Henderson (che lavora ancora con la testata statunitense DualShocker) ma solo un’immagine, che raffigura le spade laser incrociarsi davanti ad un protagonista di Detroit: Become Human. Cosa significa tutto ciò? Semplicemente che Quantic Dream, sviluppatore francese legato a Sony per molti anni, potrebbe essere al lavoro su un nuovo gioco ambientato proprio nell’universo di Star Wars.

Quantic Dream è diventata molto famosa negli ultimi anni, soprattutto grazie ai giochi scritti da David Cage, che hanno dato il via ad avventure narrative che hanno saputo ritagliarsi un posto speciale nel cuore dei giocatori. Se davvero gli sviluppatori di Heavy Rain, Detroit: Become Human e Omikron: The Nomad Soul sono davvero al lavoro su un gioco di Star Wars, un eventuale annuncio sarebbe davvero clamoroso. Un po’ per lo stile con il quale potrebbe essere sviluppato e un po’ perché ovviamente si tratterebbe di una sorpresa, considerato che i giochi di questo universo sono stati sviluppati sempre da studi decisamente più grandi rispetto alle dimensioni dei francesi.

Ovviamente vi invitiamo a prendere questa notizia con le pinze. Non sarebbe comunque una sorpresa vedere un gioco di Star Wars affidato anche a studi più piccoli: l’outsourcing della licenza è praticamente all’ordine del giorno da parte di Disney, che non si dedica praticamente più allo sviluppo internamente.