2 views
0

Il Barioth è un wyvern zannuto che domina i ghiacci della serie di Monster Hunter, arrivato naturalmente su Iceborne per conquistare la vetta della catena alimentare delle Distese Brinose. Per quanto sia un volto estremamente conosciuto, protagonista anche di Monster Hunter Stories, il suo incontro in Monster Hunter World è ancora più letale che mai.

Natura del Barioth

Il Barioth è una tigre dei ghiacci con delle ali che utilizza saltuariamente per librarsi in brevi voli o per incrementare la potenza dei suoi salti. Le sue zampe anteriori sono molto possenti e presentano artigli che lacererebbero perfino il più antico dei ghiacciai. Allo stesso modo, le zanne della bocca che ricordano le tigri preistoriche sono molto pericolose e la creatura non si fa certo scrupoli ad utilizzarle.

Essendo di natura simil-felina, la sua velocità è molto elevata ed è in grado di concatenare diversi attacchi in breve tempo, il che potrebbe potenzialmente mettervi in grosso pericolo nel caso veniste colpiti dalle sue offensive più pesanti. Oltre alle estremità appuntite, il Barioth sfrutta ampiamente la sua coda ed è in grado di creare uragani ghiacciati dalla breve durata attraverso il suo respiro. Chiaramente quest’ultimi infliggono lo status Ghiacciato, oltre a sbalzarvi per aria.

Inoltre è importante sottolineare come il Barioth sia una creatura estremamente territoriale e abbastanza aggressiva. Nel caso in cui un qualsiasi altro mostro invadesse il terreno di scontro, il Barioth non si farà nessun problema ad attaccarlo alla prima occasione, dandovi quindi l’occasione di sfruttare le Dispute Territoriali a vostro vantaggio.

Strategia

Prima di partire, assicuratevi di portare un’arma con l’elemento Fuoco in modo da sfruttare la debolezza naturale del Barioth. Anche Scoppio è un’alternativa molto valida, a seconda della vostra preferenza. Naturalmente l’armatura dovrebbe quantomeno una buona difesa dal ghiaccio e, perciò, un Mantello Antighiaccio dovrebbe essere compreso nel vostro armamento.

Una volta incontrato il Wyvern, prendetevi un po’ di tempo per osservare le pause tra un attacco e l’altro, in modo da capire quando è il momento di agire ed evitare di finire nelle sue combo di attacchi rapidi. Ad esempio, la sua spallata laterale è abbastanza lenta nella sua esecuzione e lo lascia anche sguarnito qualche secondo dopo la sua esecuzione, mentre le zampate spesso preannunciano un attacco più potente a seguire. Tenetevi sempre sul lato destro o sinistro e andate frontalmente quando siete sicuri di poter essere in grado di schivare velocemente.

Sfruttando l’animazione del respiro che genera i tornado ghiacciati, magari schivando giusto in tempo in direzione frontale, riuscirete ad avere un margine di tempo considerevole per colpire la testa e rompere le zanne della bocca. Puntate anche a tagliare la coda il più velocemente possibile, in modo da accorciare il raggio delle spazzate. Infine, rompendo le ali sulle zampe, lo farete atterrare rovinosamente durante i suoi attacchi in salto, dandovi quindi un’altra apertura per colpirlo.

Non abbiate paura di utilizzare il Rampino Artiglio quando necessario e sfruttate sempre il suo posizionamento per danneggiare le parti ancora non rotte, in modo da garantirvi un vantaggio considerevole a lungo andare, o farlo sbattere contro le rocce delle Distese. Quando si arrabbierà, noterete che i suoi occhi diventeranno rossi: in questo stato è tremendamente più veloce ed è più incline a concatenare gli attacchi. Va da sé che quando è infuriato dovrete cercare di stargli il più possibile alla larga o sfruttare un Mantello Tecnico.

Sfruttate a dovere il momento in cui atterra attaccandolo senza pietà.

Pericoli e Ricompense

Il Barioth non ha un repertorio di mosse pericolose molto ampio, proprio perché la sua pericolosità risiede nella velocità con cui riesce ad attaccare. Ha però alcuni comportamenti a cui dovrete fare la massima attenzione: uno è un grande salto con cui da una zampata per terra, capace di sbalzarvi per aria e infiggervi un danno enorme. Nel caso in cui non siate colpiti ma comunque vicino alla zona di atterraggio, verrete storditi dall’impatto sismico del colpo, lasciandovi potenzialmente scoperti per delle mosse successive. Per fortuna l’animazione di questa mossa è molto lunga e vi permette di avere finestre di schivata abbastanza larghe. Al secondo posto invece ci sono gli attacchi che fa quando è in volo, specialmente nel momento in cui è infuriato.

Quando si libra nel cielo, il Barioth emetterà una serie di respiri glaciali per poi piombare rapidamente addosso al cacciatore, infliggendogli ingenti danni nel caso in cui riuscisse a colpirlo. Per evitare questa sorte, cercate di posizionarvi sotto di lui mentre è in volo, e state attenti al momento in cui si lancia all’indietro per caricare il colpo in avanti.Spostandovi al momento giusto obbligherete il Barioth a tenere la traiettoria dell’attacco, lasciandovi incolumi e – nel caso in cui abbiate rotto le zampe anteriori – punirlo nel momento di vulnerabilità.

Se riuscirete a sconfiggere questo mostro, verrete ricompensati con una delle armature più utili di Iceborne, capace di proteggervi anche nei futuri scontri più ardui. Innanzitutto la funzione Anti-Ghiaccio vi permetterà di resistere allo status Ghiacciato in maniera naturale, garantendovi quindi un bel vantaggio con i mostri che popolano le Distese Brinose. In più arriva anche con Bonus Salute, in modo da allungare la barra della vita disponibile.