6 views
0

Mancano ormai pochi giorni al 18 agosto, un giorno tanto atteso dagli amanti di Flight Simulator che potranno finalmente iniziare a “volare” con la nuova versione 2020 che, come abbiamo avuto modo di vedere nelle anticipazioni di questi ultimi mesi, si preannuncia davvero sorprendente per quanto riguarda il realismo di tutti gli aspetti del gioco, non solo dei velivoli ma anche degli scenari, aeroporti e condizioni meteo in tempo reale.

Come preannunciato, Microsoft Flight Simulator richiederà sino a 32GB di RAM per poter godere appieno di tutti
i dettagli grafici al massimo della risoluzione e del frame rate. Ovviamente, è anche richiesta anche una scheda grafica abbastanza potente, 150GB di spazio di archiviazione ed una buona connessione di rete.

Secondo Microsoft, ci sono tre livelli di hardware per PC consigliati: minimo, raccomandato e ideale. Sebbene non ci siano informazioni dettagliate in merito alle prestazioni offerte da ciascun livello, la specifica “raccomandata” sembra bilanciare prestazioni e fedeltà visiva, mentre quella “ideale” rappresenta la massima espressione in 4K.

REQUISITI HARDWARE RICHIESTI

Requisiti Minimi AMD/NVIDIA

  • OS Version – Windows 10 (Aggiornamento Nov 2019 (1909)
  • CPU AMD – Ryzen 3 1200
  • CPU INTEL – Intel i5 4460
  • GPU AMD – Radeon RX 570
  • GPU NVIDIA – Nvidia GTX 770
  • VRAM – 2GB
  • RAM – 8GB
  • Archiviazione – 150GB

Requisiti Raccomandati AMD/NVIDIA

  • OS Version – Windows 10 (Aggiornamento Nov 2019 (1909)
  • CPU AMD – Ryzen 5 1500X
  • CPU INTEL – Intel i5 8400
  • GPU AMD – Radeon RX 590
  • GPU NVIDIA – Nvidia GTX 970
  • VRAM – 4GB
  • RAM – 16GB
  • Archiviazione – 150GB

Requisiti Ideali AMD/NVIDIA

  • OS Version – Windows 10 (Aggiornamento Nov 2019 (1909)
  • CPU AMD – Ryzen 7 Pro 2700X
  • CPU INTEL – Intel i7 9800X
  • GPU AMD – Radeon VII
  • GPU NVIDIA – Nvidia RTX 2080
  • VRAM – 8GB
  • RAM – 32GB
  • Archiviazione – 150GB SSD
REQUISITI DI RETE RICHIESTI

Non solo hardware: Microsoft Flight Simulator 2020 impone rigidi requisiti anche per quanto riguarda la connessione di rete, un fattore essenziale per quanto riguarda la mappatura del mondo virtuale.

Per avere tutti i dati disponibile in locale occorrerebbero 2 PB (Petabyte) di spazio di archiviazione, circa 2000 dischi da 1TB. Ovviamente, tutti i dettagli del mondo vengono scaricati all’occorrenza dai data center cloud di Microsoft.

Anche in questo caso ci sono tre livelli consigliati: minimo, raccomandato ed ideale corrispondenti, rispettivamente, a 5 Mbps, 20 Mbps e 50 Mbps. Per le connessioni più lente verranno comunque precaricate alcune aree.

SUPPORTO AI VISORI VR

Microsoft Flight Simulator offrirà anche supporto per i visori di realtà virtuale (VR) tramite un aggiornamento gratuito, pianificato dopo la data di rilascio.

Secondo indiscrezioni, almeno nelle prime fasi, sarà supportato solo il nuovo visore di HP, il Reverb G2, progettato in collaborazione con Microsoft e Valve. Successivamente la funzionalità verrà poi abilitata anche per altri visori. Le tempistiche, al momento, sono ancora imprecisate.

DISPONIBILTITÀ

Microsoft Flight Simulator sarà disponibile dal 18 agosto su Steam, PC Windows 10 e Xbox Game Pass per PC. I prezzi partono da 69,99 euro per la versione Standard per arrivare ai 119,99 euro della Premium Deluxe.

La Deluxe Edition intermedia include tutti gli elementi di Microsoft Flight Simulator, con l’aggiunta di 5 aeromobili con modelli di volo esclusivi e 5 aeroporti internazionali aggiuntivi. La Premium Deluxe Edition include 10 aeromobili con modelli di volo esclusivi e 10 aeroporti internazionali aggiuntivi.