16 views
0

I Bunker presenti nella mappa di Call of Duty Warzone sono stati un mistero su cui i giocatori hanno mistificato per mesi. Prima dell’aggiornamento del 18 maggio, tali luoghi erano inaccessibili, salvo eseguendo alcuni glitch per entrarvi all’interno, per scoprire che, semplicemente, erano ancora vuoti e privi di texture. Finalmente, con l’arrivo dell’ultima patch, i bunker sono stati aperti ai giocatori, con la possibilità di trovare del loot di tutto rispetto nel loro interno.

Dopo aver trovato una keycard rossa lootando in giro per la mappa di Call of Duty Warzone o semplicemente ispezionando un cadavere di un giocatore sconfitto, si potrà entrare nei vari bunker sparsi per Verdansk, eccetto un bunker, il numero 11, che per ora è ancora bloccato, ed è così che i giocatori hanno cercato di scoprire fin da subito il motivo per cui il bunker 11 è ancora inaccessibile.

Utilizzando un drone da ricognizione, un gruppo di giocatori è riuscito a compenetrare il velivolo con le pareti del bunker: esplorando la struttura, il gruppo ha scoperto una serie di stanze, incluso un grosso bottone rosso denominato “War Room“. In seguito, tramite alcuni datamine, è emerso che il bunker 11 conteniene al suo interno una testata nucleare, e ciò ha portato i giocatori a pensare che il pulsante citato poco fa serva proprio a lanciare la testata. Il mistero si è infittito ancor più dopo che un altro dataminer ha scoperto un modello di RC-XD, un modellino radiocomandato esplosivo, e un aereoplano U-2, entrambi oggetti appartenenti alla saga di Black Ops.

Ciò che i giocatori si chiedono ora è il motivo della presenza di queste serie di punti in Call of Duty Warzone e della testata; alcuni ipotizzano si tratti di un cross over con la saga di Black Ops, considerando che il capitolo di Call of Duty 2020 sarà prodotto da Treyarch, gli stessi produttori di Black Ops, altri invece pensano si tratti ad un semplice omaggio alla saga, considerando che il primo Black Ops è uscito ormai 10 anni fa. Secondo altri fan del gioco, ancora, la testata nucleare presente nel bunker servirà come un “trigger” per un evento di fine Stagione futuro, in stile Fortnite: probabilmente, con la detonazione della testata, una parte della mappa verrà distrutta per dare spazio a nuovi punti di interesse, ma questo è ancora tutto da scoprire.