2 views
0

Sembrerebbe che nell’Inghilterra di Assassin’s Creed Valhalla i bambini crescano abbastanza in fretta. Un nuovo bug si aggiunge alla fila dei vari problemi che affliggono, purtroppo, il nuovo titolo targato Ubisoft. Un gioco che, nonostante i vari difetti, rappresenta finalmente il punto di giuntura tra le meccaniche storiche della saga allo stile GDR adottato a partire da Origins. Ma analizziamo nel dettaglio il neo-bug.

L’ex vicedirettore di VG247, Kirk McKeand, ha segnalatosu Twitter di aver incontrato un bambino anglosassone dalle dimensioni davvero spropositate, al punto da superare anche Eivor in altezza. L’ironico bug riportato da McKeand, a quanto pare, è stato segnalato anche da altri giocatori che si son ritrovati questo bambino cresciuto troppo in fretta sotto ai loro occhi. Per molti potrebbe rappresentare un siparietto capace di strappare una corposa risata, ma per molti potrebbe essere l’ennesimo difetto che intacca una produzione d’alto livello.

Il nuovo titolo di Ubisoft è davvero mastodontico! Grazie alle varie macro-aree ricche di attività, il titolo assicura un’ottima longevità, capace di intrattenere i giocatori per una quantità d’ore davvero elevata. Ad arricchire ulteriormente la produzione, è l’alto livello narrativo che unisce la storia delle invasioni vichinghe all’iconica lore della saga. Un titolo consigliato per vecchi e nuovi amanti della saga.

Il nuovo capitolo della saga degli Assassini è sbarcato anche su PlayStation 5 e Xbox Series X, risultando alla pari su entrambe le console next-gen. Ciononostante, il titolo offre dei pro e dei contro a seconda della versione scelta, ma non così influenti da decretarne una versione vincitrice. Tutto infatti dipende dal tipo di esperienza che l’utente preferisce, ovvero se stabilizzata più sul frame-rate o sulla risoluzione… sta quindi a voi decidere.

Siete già salpati per l’Inghilterra affianco ad Eivor? Dateci una vostra opinione sul titolo nei commenti!