2 views
0

In uscita il 5 ottobre, Alan Wake Remastered è sicuramente uno dei giochi più attesi da parte di tutta la community. L’affetto nei confronti del gioco Remedy, che ha debuttato circa 10 anni fa in esclusiva su Xbox 360, questa volta arriverà su tutte le console e PC, rendendo così il franchise un multipiattaforma vero e proprio. Ma quali sono le differenze tra la nuova versione, prevista per PlayStation 5, Xbox Series S, Xbox Series X e PC rispetto a quella Xbox 360? Ce le racconta Microsoft, in un video dedicato pubblicato sul suo canale YouTube.

Alan Wake Remastered

Sui canali ufficiali della casa di Redmond è infatti comparso un trailer che mostra le differenze tra la versione originale del titolo e quella remastered. Dal titolo Alan Wake Remastered: Comparison Trailer, il filmato ci mostra direttamente tutte le differenze, mostrando varie sequenze di gioco che si sovrappongo tra di loro. Abbiamo già visto dei gameplay, questo è vero, ma non sono mai state pubblicate sequenze comparative così profonde e dettagliate che mostrano le differenze tra l’originale e la versione rimasterizzata.

Per ovvi motivi di marketing, la comparazione di Alan Wake Remastered è avvenuta tra Xbox 360 e Xbox Series X. Conoscendo però la natura del gioco è molto probabile che la qualità grafica sarà praticamente identica anche su Xbox Series S e PlayStation 5, mentre la versione PC potrebbe beneficiare di un riscontro grafico decisamente maggiore, complice ovviamente un hardware più performante. Discorso diverso, molto probabilmente, per le piattaforme old gen come Xbox One e PlayStation 4, che difficilmente raggiungeranno un tale livello grafico.

Come abbiamo detto poco sopra, Alan Wake Remastered debutterà il 5 ottobre 2021 su tutte le piattaforme. Al momento Nintendo Switch è fuori dai piani di Remedy, ma l’ente brasiliano di classificazione dei videogiochi ne ha inserito una versione per la console ibrida della casa di Kyoto. Non è dunque da escludersi che nel prossimo futuro Remedy non decida di far approdare il gioco anche sulla piattaforma Nintendo, ma per ora resta, ovviamente, una speculazione.