1 views
0

Toshiba Memory Holdings Corporation ha annunciato che, a partire dall’1 ottobre, cambierà ufficialmente il suo nome in Kioxia Holdings Corporation. Dalla stessa data, inoltre, la denominazione Kioxia sarà adottata su larga scala da tutte le divisioni di Toshiba Memory.

L’etimologia del termine Kioxia è per metà di derivazione giapponese (dal termine Kioku, lett. “memoria”) e per metà greca (dal termine Axia, lett. “valore”).

Questo nome, quindi, sta ad indicare la volontà da parte della casa giapponese di migliorare in modo significativo la qualità delle proprie soluzioni, il che costituisce il fondamento della visione dell’azienda.

“Sono lieto di far parte del prossimo passo nell’evoluzione della nostra azienda, mentre continuiamo a migliorare la nostra posizione in prima linea nel settore della memoria”, ha affermato Stacy J. Smith, presidente esecutivo di Toshiba Memory Holdings Corporation.

“Usando la memoria come punto di partenza, Kioxia collaborerà con le persone per soddisfare le diverse esigenze della vita quotidiana, rendendo il mondo più interessante e fornendo valore aggiunto alla società”.

Toshiba Memory Kioxia

È bene ricordare come Toshiba Memory Corporation abbia guidato l’evoluzione tecnologica delle memorie flash a partire dall’invenzione delle prime NAND nel 1987 fino alle recentissime BiCS 3D NAND. Il cambio di nome non andrà a intaccare il tasso di innovazione, ma anzi intende porre le memorie al centro dell’azione, andando se possibile a migliorare l’azione dalla casa nipponica.