39 views
0

Quanto sta succedendo in Ucraina continua a destabilizzare, e anche il settore del gaming sta prendendo diverse posizioni a causa di quanto sta accadendo. Già moltissime tra le più grandi compagnie videoludiche hanno annunciato di non voler più rilasciare giochi in territorio russo, ma qualche istante fa è arrivata anche una nuova comunicazione ufficiale da parte di Wargaming, autori degli apprezzatissimi World of Tanks e World of Warships.

World of Tanks Blits

Come possiamo leggere all’interno del comunicato ufficiale di Wargaming, la società ha deciso di abbandonare ogni attività in Russia e Bielorussia“A partire dal 31 marzo la società ha trasferito la sua attività in Russia e Bielorussia alla direzione locale di Lesta Studio, che non è più affiliata a Wargaming. La società non trarrà profitto da questo processo né oggi né in futuro. Al contrario, prevediamo di subire perdite sostanziali come conseguenza diretta di questa decisione”.

La compagnia ha poi sottolineato che completerà la transizione con la dovuta rapidità, rimanendo, però, nel pieno rispetto di tutte le leggi e garantendo la sicurezza e il supporto continui dei dipendenti“Durante il periodo di transizione, i giochi in live-service rimarranno disponibili in Russia e Bielorussia e saranno gestiti dai nuovi proprietari”.

Infine, la compagnia di World of Tanks dichiara di aver anche avviato il processo di chiusura del proprio studio a Minsk. Una decisione d’impatto e che è stata fatta, come ben sottolineato anche nel comunicato, con la consapevolezza di subire delle perdite monetarie.