7 views
0

È di questi minuti una notizia che ha davvero dell’assurdo, sembra infatti che oggi Twitch abbia sospeso temporaneamente l’account ufficiale di Donald Trump, Presidente degli Stati Uniti D’America. La motivazione sembra essere ben chiara, ovvero, incitamento all’odio. L’account del presidente è stato utilizzato generalemente per streammere i suoi comizi e i vari eventi a cui Trump prendeva parte durante l’anno. Inoltre dopo averne accertato la veridicità, tramite un Tweet, Kotaku è volutra scendere ancora di più nel dettaglio, andando a chiedere direttamente a Twitch maggiori informazioni sulla questione.

L’incitamento all’odio non è permesso sulla nostra piattaforma”, recita una mail. “In linea con le nostre politiche, il canale del presidente Trump è stato vittima di un ban temporaneo in linea con le nostre azioni”. Il tutto sarebbe collegato ad alcuni commenti fatti durante un comizio da Donald stesso, e che ovviamente vanno contro le politiche ed il regolamento della piattaforma viola. Il rappresentante di Twitch ha citato due casi specifici di incitamento all’odio.

trump

La prima sarebbe una parola durissima in cui ha chiamato gli immigrati messicani “stupratori” da una manifestazione della campagna del 2016 che è stata recentemente ritrasmessa sul canale e un commento dal suo recente raduno di Tulsa in cui ha accusato un’ipotetico “hombre” di “irrompere nella finestra di una giovane donna il cui marito è assente” per illustrare un punto più ampio su cosa accadrebbe se la gente non potesse chiamare il 911.

Ovviamente lo staff di Twitch ha fatto presente il ban al team di Trump, staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore. “Come chiunque altro, i politici su Twitch devono aderire ai nostri Termini di servizio e alle Norme della community“, ha dichiarato il rappresentante Twitch a Kotaku. “Non facciamo eccezioni per i contenuti politici o degni di nota e agiremo sui contenuti che ci vengono segnalati che violano le nostre regole“.