3 views
0

Dopo esser stato protagonista di numerosi rumor, durante l’E3 del 2019 Starfield è stato ufficialmente annunciato da Bethesda all’interno della propria conferenza. Fino ad oggi non abbiamo avuto altro che quel breve teaser trailer con il quale il prossimo gioco spaziale della compagnia americana si è presentato. Ora a distanza di più di un anno da quel momento, Todd Howard è tornato a parlare del gioco svelando numerosi nuovi dettagli.

Il tutto è avvenuto durante l’evento Develop:Brighton Digital 2020, dove Todd Howard ha voluto entrare più nel dettaglio su uno dei giochi in sviluppo presso Bethesda. La nuova IP della compagnia americana sarà un’esperienza completamente single player che non presenterà alcun accenno di multiplayer al suo interno. Un aspetto che distanzia il titolo spaziale dallo scorso esperimento fatto da Bethesda con Fallout 76; un titolo non proprio graditissimo da parte dei giocatori.

Inoltre, Todd Howard ha dichiarato che il team di sviluppo ha intenzione di modellare il mondo di gioco di Starfield grazie alla generazione procedurale, e ciò sta avvenendo anche nello sviluppo di The Elder Scrolls 6. Viene specificato però, che non ci sarà una generazione di mondi in tempo reale all’interno del gioco, ma molti dei luoghi presenti rimarranno gli stessi per tutti giocatori. Inoltre è stato confermato che la mappa di Starfield sarà più grande di quella di Fallout 76, e quattro volte più grande di quella di Fallout 4.

Infine Howard è tornato a parlare del motore di gioco e di come è stato revisionato per Starfield. In questa intervista, ha specificato che il rendering, l’animazione, la generazione procedurale, l’intelligenza artificiale e molto altro hanno avuto grandi miglioramenti. Non vediamo l’ora di vedere i risultati del lavoro che sta portando avanti Bethesda, anche se per il momento non ci sono novità su una possibile finestra di lancio per questo nuovo progetto spaziale. Come non è stato ancora chiarito se Starfield sarà o meno un’esclusiva Xbox. Cosa ne pensate delle recenti dichiarazioni di Todd Howard sulla nuova IP targata Bethesda?