16 views
0

The Elder Scrolls V Skyrim è sempre giocato ancora oggi, dopo dieci anni dal suo rilascio originale. Negli scorsi giorni vi abbiamo parlato di alcune mod che hanno saputo rivoltare come un calzino l’intero cult di Bethesda, in una addirittura il modder ha inserito la bellezza di 500 mod. Oltre a questo, alcuni appassionati stanno scoprendo una serie di segreti che sono rimasti sopiti nel gioco per tutti questi anni, e uno dei più recenti è parecchio agghiacciante.

Skyrim

In realtà, come sottolinea la redazione di Game Rant, la scoperta non è necessariamente nuova, ma sono molti i giocatori che non sapevano che una cosa del genere fosse presente in Skyrim. Con un post su Reddit, l’utente KJ00R ha condiviso la sua nuova scoperta: ovvero che i giocatori possono mangiare i cadaveri dei nemici deceduti per ripristinare la salute, e la fame in modalità sopravvivenza.  

La cosa davvero curiosa è che questo appassionato ha giocato a Skyrim per otto interi anni prima di scoprire questo dettaglio parecchio lugubre. C’è da dire però, che prima di poter banchettare con i cadaveri dei nemici, i giocatori dovranno completare la missione The Taste of Death e ottenere l’Anello di Namira. La missione è accessibile una volta che il giocatore entra nella Hall of the Dead a Markarth.

Non è affatto la prima volta che sentiamo parlare di segreti nascosti all’interno del mondo di The Elder Scrolls V Skyrim, e non sappiamo veramente quante cose sono ancora celate dietro a stringhe di codice che non hanno ancora incontrato la vista di qualche esploratore. Non ci resta che attendere qualche altro appassionato uscirsene fuori con nuove scoperte sorprendenti.