views
0

Seagate sarà il primo produttore di dischi rigidi ad iniziare a utilizzare la tecnologia HAMR – heat-assisted magnetic recording – entro la fine dell’anno, ma inizialmente gli HDD saranno disponibili solo per sistemi di archiviazione Lyve e clienti selezionati. Tuttavia, nel corso del tempo la tecnologia verrà utilizzata in modo notevolmente più ampio e potrebbe persino essere impiegata per ridurre i costi degli HDD di fascia media.

Lo scopo principale di HAMR è quello di aumentare la densità areale dei piatti dei dischi rigidi al fine di progettare dispositivi di archiviazione in grado di offrire capacità di 50 TB entro il 2026. Ma prima che tali unità arrivino sul mercato, Seagate dovrà perfezionare la tecnologia ed il miglior modo per farlo è aumentare la produzione di HDD HAMR.

Seagate HAMR

I prossimi HDD da 20TB apparterranno al segmento ultra-premium e quindi Seagate, almeno inizialmente, non potrà venderne tantissimi. Ma poiché HAMR consente di aumentare la densità areale dei piatti in modo piuttosto tangibile, Seagate potrebbe utilizzarla non solo per le unità di fascia alta, ma anche per offrire capacità inferiori (ad esempio: 12 TB, 14 TB, 16 TB) e ridurre il numero di dischi così come le testine utilizzate al loro interno, abbassando così i costi di produzione di tali dispositivi.

L’aggiunta di un laser alla testina non aumenta sostanzialmente il suo costo e i piatti in vetro (necessari per gli HDD HAMR) non sono notevolmente più costosi dei supporti in alluminio. Nel frattempo, ridurre il numero di piatti e testine potrebbe avere un impatto significativo su costi e prezzi, secondo Seagate.

Diminuire i costi degli HDD di fascia media nearline, enterprise, NAS e di sorveglianza è importante in quanto Seagate ne vende parecchi. L’azienda non parla ancora di portare HAMR agli HDD consumer (che raggiungono i 14 TB), ma questa potrebbe essere un’opzione per il futuro.

Un’altra cosa interessante è che HAMR consente a Seagate di superare i suoi concorrenti impegnati con MAMR – microwave-assisted magnetic recording – e tecnologie simili che non possono eguagliare HAMR in termini di densità areale.

Il lancio di un prodotto in anticipo rispetto al settore ha i suoi vantaggi in quanto il suo produttore può far pagare di più e guadagnare maggiormente dalla vendita. Ma se la differenza di prezzo tra un prodotto “esclusivo” e un prodotto “standard” non è giustificata per gli operatori di datacenter, quel prodotto non diventerà abbastanza popolare da essere un successo per il suo produttore. A tal fine, è importante che aziende come Seagate offrano il giusto equilibrio tra costi, funzionalità e prestazioni.