0

Gears 5 è in circolazione da un po’, oramai, ed è stato chiaramente un successo, sia di critica che di pubblico, in particolar modo grazie all’Xbox Game Pass: sembra infatti che molti si siano iscritti al servizio proprio per poter giocare al titolo di The Coalition. Tutti questi utenti, una volta completata la campagna, si sono lanciati nel multiplayer. Come in ogni titolo, però, tanti giocatori significa anche avere a che fare con molti utenti che abbandonano la partita prima che essa si concluda, magari perché il team non è in vantaggio e la vittoria sembra impossibile.

Questo ovviamente a The Coalition non sta affatto bene e ha deciso di mantenere una linea dura (molto dura) con i quitter. In pratica, se un giocatore abbandona i match più volte di fila, subisce una squalifica via via più lunga, partendo da una settimana, passando per un mese e arrivando anche a un intero anno.

Come potete vedere qui sopra, gli sviluppatori hanno deciso di eliminare i ban attivi, ma chiunque sia già stato squalificato si trova a un singolo quit di distanza da un nuovo ban. Non c’è nulla di dire, The Coalition non scherza e se fossimo nei panni dei giocatori non correremmo rischi.

Vi ricordiamo che Gears 5 è disponibile per Xbox One e PC. Inoltre, se vi trovate nel Regno Unito, negli Stati Uniti o in Corea potreste ricevere un invito per testare Project xCloud, il quale include anche il gioco di The Coalition, insieme ad altri. Diteci, cosa ne pensate della politica degli sviluppatori? Vi sembra esagerata, oppure è giusto così?