0

A circa sei anni di distanza dal reboot con la sua versione 2.0, Final Fantasy XIV ha segnato un traguardo molto importante ovvero raggiungere i 18 milioni di giocatori registrati. Con questa notizia si è aperto l’ultimo streaming degli sviluppatori che hanno anche illustrato i piani futuri per quanto riguarda le prossime patch e i prossimi contenuti.

Quella più vicina è la 5.18 che arriverà il prossimo 14 dicembre e principalmente toglierà tutte le restrizioni settimanali che riguardano armi, equipaggiamenti e oggetti che si possono ottenere dal raid di Eden sia nella versione normale che in quella Savage.

Final Fantasy XIV Shadowbringers

L’aggiornamento più sostanzioso però arriverà nella prima metà di febbraio quando verrà rilasciata la patch 5.2  Echoes of a Fallen Star che come tutte le patch accompagnate da un titolo conterrà anche nuovi capitoli della storia, in questo caso della pluriacclamata espansione Shadowbringers. Insieme a questo sarà introdotto anche il nuovo dungeon Anamnesis Anyder legato alla città fantasma di Amaurot chiarendo probabilmente le cause che portarono alla scomparsa degli Ascian. Il team di Final Fantasy XIV ha inoltre annunciato che a partire dalla 5.2 ogni patch conterrà un nuovo dungeon.

La patch introdurrà anche nuovi boss (cosidetti Trial, combattimenti uno contro otto). Sicuramente ci sarà Ruby Weapon, uno dei boss della seconda parte di Final Fantasy VII che non a caso da lì a poche settimane arriverà anche in versione Remake. Un altro boss dovrebbe invece essere ancora segreto. Infine continuerà anche il raid ispirato a Eden di Final Fantasy VIII con altri quattro nuovi combattimenti che vedranno certamente il ritorno di almeno un nemico dei precedenti capitoli della serie.