6 views
0

Nell’arco degli anni molti dei capitoli della saga di DOOM sono stati resi disponibili su tutte le piattaforme da gioco principali, così da permettere a una nutrita schiera di videogiocatori di scoprire e riscoprire la saga di FPS che ha fatto la storia del suo genere. Tra tutti i capitolo del brand, DOOM 64 è sempre stato quello più difficile da recuperare, almeno fino ad oggi, quando il prossimo 20 marzo verrà nuovamente reso disponibile sulle piattaforme da gioco attuali.

La riedizione di DOOM 64 però non si limiterà a riproporre ciò che era il titolo uscito originariamente su Nintendo 64, ma tornerà sul mercato insieme a diversi contenuti inediti. Ne ha parlato il vicepresidente di Bethesda Pete Hines in una recente intervista rilasciata alla redazione di USGamer, dichiarando nello specifico che il titolo proporrà ai giocatori dei nuovi contenuti, compreso un capitolo inedito.

DOOM 64

Oltre a ciò, sono stati svelati tramite la pagina del gioco su Steam, anche i requisiti minimi e consigliati della versione di DOOM 64 PC. Per quanto riguarda i requisiti minimi, il titolo necessiterà di un processore Intel Core i5-750, di una scheda grafica R7 240, o una GTX 660 o un Intel HD 530, di una memoria con 8 GB di RAA e ovviamente di un sistema operativo Windows 10. Per quanto riguarda i requisiti consigliati servirà: un processore Intel Core i5-2400 o AMD Phenom II X6 1075T da 3.0 GHz, una scheda grafica GTX 780 o una R9 290, una memoria con 8 GB di RAM e di nuovo un sistema operativo Windows 10.

Vi ricordiamo che DOOM 64 sarà disponibile all’acquisto a partire dal prossimo 20 marzo sulle piattaforme: PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC (via Steam, e Bethesda Launcher). Il titolo sarà acquistabile separatamente al prezzo di 4,99 Euro oppure sarà riscattabile prenotando DOOM Eternal. Cosa ne pensate del ritorno di DOOM 64? Avete mai giocato a questo capitolo della saga?