8 views
0

Tra i diversi titoli del 2020 che il pubblico attende con impazienza , uno dei più importanti è sicuramente l’ultima fatica di CD Projekt Red, ovvero quel Cyberpunk 2077 che fin dal suo primissimo annuncio è riuscito nel non facile compito di far schizzare alle stelle l’hype di milioni e milioni di giocatori. Da allora ne sono passati di anni e ora, con una più chiara conoscenza della produzione, non possiamo fare altro che attendere con impazienza il giorno in cui finalmente potremo toccare con mano l’open-world dello studio polacco.

A quanto pare, però, sembrerebbe proprio che qualcuno dovrà attendere più di quanto preventivato. Nonostante il gioco fosse infatti inizialmente previsto per il 17 settembre 2020 su tutte le piattaforme, pare che la versione Google Stadia andrà incontro a un considerevole ritardo. In realtà, fino ad oggi non era mai stata confermata l’uscita della versione Google Stadia, ma l’assenza di notizie a riguardo aveva portato molti a pensare che l’opera sarebbe giunta sul mercato lo stesso giorno in tutte le sue forme, senza differenze di alcuna sorta.

Cyberpunk 2077 Gamescom 2019

Purtroppo così non sarà e anzi, pare proprio che i giocatori Stadia dovranno attendere parecchio rispetto agli altri giocatori. Attraverso un breve comunicato ufficiale, infatti, il team di sviluppo ha voluto rispondere a tutti coloro che in questi ultimi mesi avevano più volte chiesto informazioni a riguardo, domande e quesiti che fino ad oggi erano stati sostanzialmente ignorati. Andando più nello specifico, la software house ha annunciato:“Cyberpunk 2077 verrà rilasciato il 17 settembre 2020 su Xbox One, PlayStation 4 e PC. Entro la fine dell’anno il titolo debutterà anche su Google Stadia.”

Per il momento, non è ancora dato sapere quando il gioco giungerà su Stadia, il che ci porta a pensare che l’attesa sarà almeno di qualche mese. Indipendentemente da tutto, la notizia è l’ennesimo schiaffo in faccia al progetto Stadia, il quale dopo un iniziale interesse da parte del pubblico, si è rivelato sostanzialmente incapace di mantenere su di sé la luce dei riflettori, in parte per una gestione delle uscite e dei prezzi pessima, in parte per via delle varie feature promesse non ancora arrivate. Quantomeno, in queste ultime settimane Microsoft ha fatto sapere che il gioco potrà essere “potenziato” con un aggiornamento gratuito per sfruttare l’hardware della Xbox Series X.