5 views
0

Un’altra brutta storia si aggiunge al curriculum di Cyberpunk 2077, il nuovo gioco firmato CD Projekt RED. In questi giorni la notizia più ricercata è sicuramente quella del reportage pubblicato su Bloomberg, il quale ha riportato alcune interviste agli attuali sviluppatori ed ex che hanno lavorato sul progetto. Il tutto sembrerebbe aver messo in mostra le enormi difficoltà lavorative e la totale incapacità nel gestire il lavoro, dovuto anche ad un problema di linguaggio da parte del team. Ovviamente il CEO della società polacca ha risposto alle critiche mosse da Jason Schreier dichiarandosi orgoglioso di come è uscito il titolo, specialmente a livello artistico.

C’è da dire che Cyberpunk 2077 è indubbiamente un ottimo gioco, scritto in maniera eccelsa con un combat system lodevole ed una Night City esteticamente e strutturalmente spettacolare. Certo, il gioco risulta avere dei grossi problemi con una quantità di bug e glitch esorbitante, specialmente se giocato su console old gen. Dopo il messaggio di scuse, la roadmap degli aggiornamenti e l’apertura del sito riguardante i DLC gratuiti in arrivo presto sembrava che la situazione potesse in qualche modo ristabilizzarsi, ma purtroppo non è così. La pagina ufficiale dei free update è stata recentemente cambiata da “all’inizio del 2021” in “nei prossimi mesi”.

Il tutto è dovuto probabilmente ai problemi interni ma soprattutto da quelli esterni. L’azienda è tutt’ora monitorata costantemente anche dall’antitrust polacca che va ad aggiungersi alle già conosciute azioni legali già in essere. Insomma, la situazione di Cyberpunk 2077 non si è per niente stabilita, ed è possibile che nei prossimi mesi possa ricevere ulteriori critiche. CD Projekt RED si è detta pronta a tutto e sembrerebbe avere in testa un piano di aggiornamenti davvero impeccabile che potrebbe trasformare drasticamente l’opera in un vero e proprio capolavoro. Dovremo quindi aspettare e tirare le somme solo a fine anno con l’arrivo dell’upgrade per le console next gen. 

Ad oggi quindi Cyberpunk 2077 risulta essere un gioco favoloso se giocato con un PC di fascia alta, la retrocompatibilità di PS5 e Xbox Series X riesce comunque a mettere una pezza ai problemi riscontrati sulle console old gen. Consideriamo comunque il gioco davvero impeccabile e riteniamo il lavoro di CD Projekt RED davvero ben fatto sotto molti punti di vista ed un possibile punto di riferimento per i titoli open world a venire.