8 views
0

Seth “Scump” Abner ha da poco annunciato il suo ritiro ufficiale dalla scena professionale di Call of Duty, chiudendo per sempre un’epoca d’oro per il settore competitivo di questo videogioco. Per chi non lo sapesse si tratta di uno dei più grandi giocatori di Cod di sempre, un appassionato che ha reso il suo amore per il titolo un lavoro elevandosi di anno in anno a livello di competizioni esport. Il futuro ci riserverà altri talenti allo stesso livello?

31 vittorie nei tornei più noti di Call of Duty, due medaglie d’oro agli X Games e un campionato del mondo, questi sono solamente alcuni dei più importanti risultati che OpTic Scump ha raggiunto nella sua carriera iniziata intorno al 2012 con esport e tutto il resto.

“Il più grande giocatore di Call of Duty di tutti i tempi. Scump ha avuto un impatto incredibile sul successo e sulla crescita di Call of Duty dal punto di vista competitivo, maggiore rispetto a qualsiasi altro giocatore fino ad oggi, ed è uno dei motivi per cui così tanti appassionati e staff che lavorano in questo settore e lo amano così tanto. Ti voglio bene, fratello”, si legge in un post di Matthew “Nadeshot” Haag, che ha deciso di omaggiare così il suo saluto a una carriera che ha rivoluzionato il settore competitivo strettamente legato a questo videogioco, nel corso degli anni.

Il ritiro di Scump è arrivato direttamente sul suo profilo Twitter con un un video dedicato ai vari saluti e ringraziamenti, accompagnato dalla frase: “Grazie di tutto”. Le reazioni della community di appassionati hanno seguito il mood della situazione commentando e dedicando post al campione. La sua storia proseguirà come content creator e sostituto della sua squadra a disposizione (anche se solamente in caso di emergenza).