0

Cari utenti di Windows 7 Pro la fine del mondo è vicina…o almeno la fine del supporto!

La scadenza del supporto di Microsoft a Windows 7 giungerà il 14 gennaio 2020 e, se siete utenti Windows 7 Pro, il colosso di Redmond ve lo dirà direttamente sullo schermo del vostro PC tramite una notifica sotto forma di pop-up.

Lo scorso marzo Microsoft aveva iniziato ad avvertire gli utenti del sistema operativo rilasciato nel 2009 che era giunto il momento di pensare all’aggiornamento.

In una nota di aggiornamento al post originale l’azienda ha comunicato di aver esteso le notifiche pop-up agli utenti di Windows 7 Pro che non fanno parte di un dominio parte di un’infrastruttura IT.

La notifica non è una tantum, ma dovrebbe essere mostrata “una manciata di volte”, così da consentire la programmazione e preparazione della transizione.

Nel post era anche specificato che ovviamente sarebbe stata presente l’opzione per interrompere la ricezione di queste notifiche (per quanto fortemente sconsigliata da Microsoft) selezionando l’opzione “non avvisarmi più”.

La posizione di Microsoft è chiara: quando Windows 7 uscirà ufficialmente dal supporto il 14 gennaio 2020, i PC che continueranno ad eseguirlo saranno a rischio di attacchi malware, dato che Microsoft non distribuirà più patch.

Le aziende (anche piccole e medie), come accade sempre in questi casi, avranno la possibilità di pagare per un supporto esteso, ma questa opzione non è stata messa a disposizione dei consumatori, ai quali non resta che esporsi alle minacce oppure passare a Windows 10 – o un altro sistema operativo.