34 views
0

Proprio in queste ore Microsoft sta tenendo una conferenza a Bruxelles incentrata sull’acquisizione Activision-Blizzard, discutendo del valore di PlayStation e di come Xbox vuole evolvere il gaming nel prossimo futuro.

Il principio è lo stesso di cui Phil Spencer parla ormai da diverso tempo: portare i videogiochi nelle case di tutti in qualunque modo, non importa su quale piattaforme e non importa come. Un’idea ambiziosa che potrebbe avverarsi con un sforzo continuativo nel corso dei prossimi anni.

A tal proposito, Phil Spencer, ha appena annunciato di aver siglato un accordo decennale con Nvidia per portare tutti i giochi Xbox anche su GeForce NOW oltre che su xCloud. Questa notizia per molti potrebbe passare in sordina, ma in realtà si tratta di una mossa strategica che annulla completamente alcune dichiarazioni dei comitati per la valutazione dell’acquisizione che vedevano xCloud come pericolosa e potenzialmente monopolistica per giochi quali Call of Duty.

Proprio il capo di Xbox ha sottolineato che anche tutti i giochi Activision-Blizzard, compreso Call of Duty arriverebbero su GeForce NOW in caso andasse a buon fine l’acquisizione. Dopo l’accordo con Nintendo, questo è un altro passo importante di apertura verso altre aziende e conferma di quanto l’azienda di Redmond non voglia in alcun modo creare un regime basato su esclusive e privando così altri giocatori di titoli Activision-Blizzard.

Tantissime altre informazioni stanno venendo rilasciate dalla stessa conferenza, non mancheremo di tenervi aggiornati nel corso delle prossime ore. Voi che cosa ne pensate di questo accordo, pensate possa bastare per convincere le commissioni ad accettare l’acquisizione?