5 views
0

Ne abbiamo ormai sentite tante su Horizon Forbidden West. Eppure ancora ne sappiamo fin troppo poco, dato che per ora abbiamo solo 15 minuti di gameplay a disposizione, e quindi un’analisi dettagliata non può sicuramente esimersi dall’attendere qualche nuova informazione, soprattutto sulla struttura del gameplay del titolo. La cosa però interessante che ci teniamo ad aggiungere oggi è la conferma dell’utilizzo del ray tracing all’interno del titolo di Guerrilla. Certo, per molti sicuramente non è una novità, ma per tanti altri invece potrebbe esserlo dato che il titolo sarà cross-gen.

Horizon Forbidden West

In un’intervista rilasciata per hardwarezone, il game director Mathijs de Jonge, si è lasciato sfuggire qualche nuova informazione sul titolo. All’interno della pagina potrete trovare infatti riferimento al nuovo mondo “marino” e soprattutto a tutte quelle nuove possibilità che avrà Aloy per poter sfruttare l’ambiente che la circonda a proprio vantaggio. D’altronde è un’avventuriera ormai cresciuta, sa bene come affrontare le insidie che gli si parano davanti, soprattutto se sono delle macchine giganti.

Il game director si è anche lasciato sfuggire che la versione per PS5 sfrutterà a pieno tutte le caratteristiche che la nuova console di Sony mette a disposizione. Di conseguenza anche Horizon Forbidden West vedrà l’utilizzo del ray tracing. Non solo nel campo dell’illuminazione, ma anche in altri. D’altronde gli ingegneri di Guerrilla hanno lavorato in modo cosi sublime per permettere al loro motore di gioco (Decima Engine) di essere quanto più scalabile possibile.

Su console infatti potremmo assistere ad uno dei primi “miracoli” di questa generazione, giocando un titolo magnifico su PS5 ma che dovrà scendere a compromessi per girare perfettamente e senza sforzi anche sulla precedente generazione. D’altronde è proprio notizia di ieri che anche il prossimo God Of War sarà cross-gen, di conseguenza dobbiamo aspettarci un lavoro simile a quello che si sta svolgendo su Horizon?