0

Il creatore della serie Assassin’s Creed Patrice Désilets ha attaccato duramente la critica per le recensioni del suo nuovo titolo Ancestors A Humankind Odyssey. Il game designer ne ha parlato durante il Reboot Develop Red, la conferenza dell’industria videoludica che si tiene dal 30 ottobre al primo novembre nella cittadina canadese di Banff. Il gioco era stato lanciato il 27 agosto scorso sull’Epic Games Store e dopo una settantina di recensioni aveva ottenuto un voto medio di 65 su Metacritic.

“Sono abituato ad avere numeri più alti” ha ammesso Désilets facendo riferimento alla media tra 80 e 90 raggiunta su Metacritic dai primi tre Assassin’s Creed, ai quali aveva lavorato. “Ci si aspettava che il mio studio composto da 35 persone realizzasse un gioco molto simile ad Assassin’s Creed e questo non era lontanamente possibile – ha aggiunto – Abbiamo preso delle decisioni difficili per fare in modo che il gioco fosse pronto all’uscita e abbiamo voluto fare qualcosa di diverso”. Ancestors A Humankind Odyssey è un gioco d’azione ambientato nella preistoria in cui il giocatore comanda un primate che deve garantire la sopravvivenza del proprio clan. Désilets ha poi accusato i recensori di non avere nemmeno giocato il titolo in alcuni casi.

Ancestors: The Humankind Odissey Recensione

“Sappiamo per certo che alcuni recensori non hanno nemmeno giocato Ancestors” ha aggiunto il game designer. Secondo Désilets spesso devono essere scritte 15 recensioni in una settimana e qualche volta non hanno il tempo di provare tutti i giochi. “E dato che Ancestors è così diverso – ha aggiunto – alcuni di loro hanno pensato di non avere tempo da dedicare a un gioco del genere”. Secondo Désilets inoltre alcuni aspetti nelle recensioni sarebbero stati del tutto inventati come la possibilità di accendere il fuoco o cavalcare dei cavalli. “I miei colleghi sono molto arrabbiati, ad ogni modo” ha aggiunto davanti alla platea del Reboot Develop Red.

Ancestors A Humankind Odyssey sarà disponibile anche su Steam nel corso del 2020. Il 6 dicembre il gioco uscirà invece per PlayStation 4 e Xbox One. Nella versione console saranno disponibili anche dei contenuti tagliati all’uscita su Epic Games Store come ad esempio una settantina di messaggi di tutorial che lo studio non era riuscito a inserire e che dovrebbero rendere più facile la vita dei giocatori inizialmente spiazzati. Recentemente Désilets era tornato a parlare di Assassin’s Creed ammettendo di non giocare la serie da una decina d’anni e chiedendo scusa per le cosidette “radio tower” introdotte dalla serie Ubisoft.